Accetto i cookies Il nostro sito utilizza cookie di tipo tecnico e cookie analitici di prima e terza parte Proseguendo la navigazione si accettano le impostazioni dei cookie impostate dal nostro sito. Potrà prendere visione della privacy policy estesa e seguendo le istruzioni sarà possibile modificare anche successivamente le scelte effettuate cliccando qui.

Alpine Cluster

L'ex Chalet Simonazzi era il frutto di una serie di lavori di ristrutturazione e di ampliamento e si presentava come conglomerato di eterogenee strutture edificate. noa * (network of architecture) ha ampliato la costruzione esistente con un piano e attraverso una riprogettazione della facciata ha collegato i diversi edifici rendendoli effettivamente un’unica unità omogenea.

Lo chalet Simonazzi si trova a Fiè verso il „Massiccio dello Sciliar“: Il paesaggio è dominato prevalentemente da prati e pascoli, l'architettura è alpino-rurale, le case hanno un tetto a due falde e sono costruite nello stile tradizionale.
 
Il lotto del residence è densamente costruito e aveva un problema di spazio - sia per gli spazi interni che per quelli esterni. Il compito è stato quello di ampliare la residenza e, in secondo luogo, convertire gli appartamenti esistenti. Una varietà di fasi di espansione avvenute negli anni ha creato l’illusione di aspetto complessivo che in realtà è soltanto localmente presente; l'obiettivo era un disegno di una facciata unitaria, avente funzione di seconda pelle sopra la costruzione esistente e nuova fornendo così un nuovo aspetto unitario all'edificio.

Il volume esistente è stato allargato di un piano lasciando spazio ad un totale di 5 nuovi appartamenti. In sostanza, un tentativo è stato fatto per migliorare l'esterno di tutti gli appartamenti, i balconi sono progettati per ampie terrazze con vista panoramica. L'intero edificio è stato dotato di un tetto piano per fornire alla residenza una bella terrazza - vari tetti aerei di tipologia tipica a falda doppia caratterizzano la facciata laterale a valle facendo in modo che l'edificio si integri nel villaggio.
 
…Lo scopo era quello di rompere la varietà di materiali e colori dell'edificio esistente e di ridurli al minimo. La nuova pelle per il "Residence Simonazzi" dovrebbe coprire tutte le superfici orizzontali e verticali, intradossi e ringhiere balconi…
(Andreas Profanter)
La facciata di tutto il residence è stata rinnovata: le pareti, i soffitti, i balconi e gli intradossi vengono ricoperte da legno antico e conferiscono all'edificio un carattere distintivo. Gli ospiti hanno una maggiore libertà di circolazione ed una migliore qualità di soggiorno all'interno della proprietà del chalet grazie all’estensione dei balconi e la terrazza con vista panoramica.
 

Fatti e ciffre

  • luogo: Fiè allo Sciliar (I)
  • compimento: maggio 2015
  • tipologia: Residence
  • facciata in legno antico