Accetto i cookies Il nostro sito utilizza cookie di tipo tecnico e cookie analitici di prima e terza parte Proseguendo la navigazione si accettano le impostazioni dei cookie impostate dal nostro sito. Potrà prendere visione della privacy policy estesa e seguendo le istruzioni sarà possibile modificare anche successivamente le scelte effettuate cliccando qui.

Installazione luminosa di Jakob Maurer, Product Designer

Che cosa è una SPA? Quali attività ci si svolgono? Gli ospiti di un hotel del benessere sono in cerca di sollievo e di rigenerazione. Un equilibrio fisico ritrovato dopo stressanti giorni di lavoro. Questo rende la partecipazione molto più di una semplice vacanza: aiuta a ricordare, rilassarsi, reinventarsi. L'ambiente e tutti i relativi attributi hanno un'influenza sostanziale su questo processo.

Un albergo situato nel cuore delle dolomiti italiane, con un paesaggio impressionante e una vista panoramica mozzafiato. Contrapposto si trova la piscina con un bacino d'immersione, ristoro dopo un bagno caldo ed un lago naturale con una zattera: la posizione perfetta per rilassarsi, un luogo pieno di forza e di tranquillità.
 
Grazie alla qualità delle zone circostanti "l'anima" è stata concepita come un'installazione spaziale all'interno dell'atrio dell'ala destra dell edificio vicino all'ingresso all'area benessere. Funge da gateway tra vecchio e nuovo, dentro e fuori… come un invito ad osservare, scoprire ed illuminare l'atrio.
... suvvia dai vola , vola!
(Jakob Maurer)
L'installazione stessa è costituita da 40 elementi di vetro appesi al soffitto. Essi sono pieni di acqua che intensifica la luce e crea riflessioni e rifrazioni sullo spazio interno. Nel complesso l'installazione ricorda, attraverso la sua leggerezza e l’aspetto "spettrale" , il concetto di un dreamcatcher.
 
Grazie ai grandi vetri delle finestreche  formano la facciata dell'edificio, la luce solare naturale mette in scena tutti gli effetti visivi dell'anima durante il giorno. La luce si divide in uno spettro di colori e offre, generando fasci di luce che ricordano un’arcobaleno ,  dispersioni e frammenti che si vanno a posare su pareti, sul  pavimento e sul soffitto . Di notte le lampadine sostituiscono il sole e replicano simili effetti visivi.
 
Gli elementi di vetro sono fissati da una coppia di corde sottili e sono tenuti in posizione da archi in alluminio che hanno lunghezze differenti. Questo atto di bilanciamento è una metafora per il processo di ricerca d'equilibrio interiore dell'anima. Inoltre, questo modo di fissare l'insieme dei vetri permette un movimento senza sforzo di tutti i componenti che si estendono sull'acqua all'interno di bulbi e di conseguenza anche delle relative riflessioni di luce. 
 
La particolare forma  dei vetri è fondamentale per il concetto dell'anima. Originariamente adattando la forma di un tallone (o goccia), essi comprendono l'acqua come componente essenziale di qualsiasi SPA. Tutte le parti sono soffiate a bocca e variano in dimensione, forma e peso. Ogni elemento è unico.
 
L’effetto di oggetti soffiati a bocca incide in modo fondamentale sul processo di ricerca formale ed estetica. Tutti i pezzi sono modellati usando come negativi grandi rocce naturali, trovate nelle Dolomiti circostanti. Queste rocce sono nuovamente usate come metafore per l'anima sudtirolese, che può essere letta come una natura che rimane fortemente legata ed attaccata ai suoi paesaggi impressionanti, alla sua tradizione, alla sua bellezza e  alla sua identità intatta. Simile all'anima umana, anche l’anima del Hotel Valentiner Hof viene sollevata dal suolo, ricercando il suo proprio equilibrio, galleggiando…per quasi diventare immateriale.