Accetto i cookies Il nostro sito utilizza cookie di tipo tecnico e cookie analitici di prima e terza parte Proseguendo la navigazione si accettano le impostazioni dei cookie impostate dal nostro sito. Potrà prendere visione della privacy policy estesa e seguendo le istruzioni sarà possibile modificare anche successivamente le scelte effettuate cliccando qui.

Uno spazio continuo fluido

noa* network of architecture ristruttura completamente un appartamento in città e progetta un concetto di spazio totalmente nuovo, curato fino al più piccolo dettaglio dell´interior design.

L’appartamento si trova nel centro di Bolzano (IT) ed è stato complettamente rinnovato. Dell’ appartamento esistente non è rimasto molto: sia i muri che le finestre sono stati rimossi e i pavimenti eliminati – sono rimasti solamente due pilastri per una mera questione  statica.
L’appartamento ha cambiato proprietario, ha vissuto un ricambio generazionale... La configurazione delle camere esistente era ormai troppo classica e non adeguata ai tempi. Quindi abbiamo deciso di realizzare un concetto di spazio completamente libero.
(Andreas Profanter)
Il fulcro del nuovo concetto spaziale consiste in un arredo che si sviluppa come un serpente attraverso l’appartamento e creando diverse zone nello spazio non utilizzato. L’arredo non tocca mai il soffitto, come accade con un muro, ma mantiene sempre una certa distanza, volendo trasmettere una sensazione di spazio aperto. Gli elementi statici sono coperti da questo arredo in modo da non essere più percepiti.
L’arredo in rovere affumicato scuro è stato progettato specificamente per questo progetto e forma un contrasto con il resto dello spazio, il quale è determinato da uno stucco chiaro. Il pavimento di olmo oliato nel formato speciale di 380x30 cm pervade tutto l' interno e sottolinea lo scorrere del continuum spaziale. Tre panelli retroluminati formano gli highlights nel soffitto.
La terrazza dell’appartamento privato è stato considerevolmente ampliata nel processo della riprogettazione e rappresenta la continuazione dello spazio interno nella zona esterna. Il riferimento diretto al soggiorno è stato rafforzato con l’inserimento di grandi elementi finestrati. Si crea cosí una transizione apparentemente fluida tra interno ed esterno, il confine tra i due è quasi impercettibbile.

Fatti & Ciffre

  • Realizzazione: Gennaio 2016
  • Tipologia: Appartamento privato
  • Specialità: Mobile come installazione spaziale in nero affumicato